A NATALE FACCIAMO REGALI “DOPPIAMENTE” UTILI!

In questo articolo vogliamo darvi qualche spunto per i regali di Natale.

Ovviamente non si tratta dei “soliti” regali, ma di pensieri “doppiamente” utili: utili a noi e utili al pianeta!

Ecco cosa vi proponiamo.

PANDAGIFT del WWF

Il WWF, attraverso il suo shop online, propone diversi articoli:

  • di abbigliamento; in particolare felpe, magliette (anche junior) e perfino il k-way del Panda;
  • per la casa; calendari, tazze e grembiuli con frasi simpatiche;
  • per bambini; oltre alle magliette, ci sono giochi in scatola a tema, peluches di animali protetti e anche il libro “Il Nostro Pianeta”;
  • altri accessori; borracce sostitutive delle bottigliette di plastica, agende realizzate con i residui di lavorazione alimentare delle mele (in collaborazione con Panini Editore) e shopper riutilizzabili.

Acquistare un regalo dallo shop equivale a fare una donazione per sostenere le attività del WWF.

E’ anche possibile partecipare alla campagna “Stand Up For Forest”: in questo caso il regalo è la donazione stessa, che viene fatta per tutelare l’Amazzonia, le foreste del Congo e dell’Indonesia dagli incendi. Con la donazione riceviamo una cartolina digitale che possiamo personalizzare e stampare per i parenti o gli amici.

GREENPEACE, regali e campagne

Anche Greenpeace ha uno shop online dove è possibile acquistare borracce, calendari, agende, tazze, bomboniere e poster. La chicca che vi segnaliamo è il Green-Kit: per entrare nella storia di Greenpeace, che contiene un libro che racconta dell’Associazione dalla sua nascita ad oggi e il CD del concerto del 1970 che lanciò Greenpeace, a cui presero parte, fra gli altri, anche Joni Mitchell e James Taylor.

Per sostenere Greenpeace è comunque possibile fare una donazione libera oppure a sostegno di una specifica campagna .

Piantiamo alberi

Piantare un albero e regalarlo a qualcuno! E’ possibile farlo anche in Paesi molto lontani da noi attraverso delle piattaforme online che controllano tutta la filiera e assicurano il buon fine della nostra donazione. Ci sono varie piattaforme di questo tipo, noi vi segnaliamo queste:

Treedom progetto tutto italiano nato tramite crowdfunding, consente di piantare singoli alberi oppure di avviare progetti più grossi per le aziende che vogliono compensare le proprie emissioni di CO2.

Plant For The Planet, progetto nato nel 2007 dall’idea del giovanissimo Felix Finkbeiner, che all’epoca aveva 9 anni, ispirato dalla biologa ambientalista kenyota Wangari Maathai. La storia di questo progetto è molto interessante e ve ne consigliamo la lettura. Dal sito potete fare una donazione ed ottenere un “certificato di piantagione” (“tree-certificate”).